Cerca

Condivici su Facebook

Condivici su Facebook

Chi ha creduto in noi

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail


Il centro trae le proprie risorse economiche per il funzionamento e lo svolgimento delle sue attività
operative-assistenziali da:

1. le quote associative degli iscritti nel Registro dell'associazione, in qualità di soci-sostenitori;

2. le elargizioni degli enti privati, tra cui

la fondazione Banco di Napoli per l'Assistenza all'infanzia che ha condiviso più di una volta le finalità sociali dell'associazione, attraverso lo stanziamento di fondi destinati alle esigenze d'alcuni piccoli malati disagiati;

3. L'ausilio dei gestori di strutture ricreative private, tra i quali:

I responsabili degli stabilimenti balneari del litorale di Varcaturo (Na), i quali hanno sostenuto il progetto operativo del C.A.I.L.G. d'utilità sociale in occasione della stagione estiva del 2001, consentendo ai volontari del centro di effettuare alcune giornate d'Informazione e Solidarietà presso le loro strutture. In tale circostanza, i membri dell'associazione hanno riscontrato una risposta significativa da parte della moltitudine di bagnanti che in quei giorni affollavano i lidi.Poiché, sebbene si fossero recati in spiaggia per trascorrere delle ore piacevoli all'insegna dell'allegria e della spensieratezza, gli stessi bagnanti, tuttavia, non hanno ignorato le sofferenze di tante persone costrette ad affrontare l'incombenza di gravo malattie in una situazione caratterizzata da serie difficoltà economiche, fornendo così prova di gran sensibilità e umanità.


4. L'adesione d'Istituti Scolastici statali e parastatali, fra essi:

la Direzione Didattica statale di Brusciano (Na), la cui generosità dimostrata dagli insegnanti e dagli alunni é valsa a contribuire all'esaurimento di alcune richieste di natura economica di taluni assistiti del C.A.I.L.G.
Inoltre, la fonte di maggiore soddisfazione per l'organico dell'associazione risale al fatto che siffatta iniziativa si qualifica come:
"il primo intervento di solidarietà che una struttura scolastica organizza e predispone in modo assolutamente autonomo", tale, dunque, da trascendere l'apparato tecnico-organizzativo, attraverso cui, di consueto, il C.A.I.L.G. dispiega e risolve il suo operato di reperimento di fondi, dimostrando così, in modo tangibile, la fiducia riposta in seno all'associazione e alle sue mansioni assistenziali.

5. L'appoggio di Enti Parrocchiali, tra cui: "La Chiesa del Corpus Domini" di Gragnano (Na)


6. La solidarietà d'associazioni culturali,
tra cui: la "Ranch Star" con sede a Formia (Lt), la quale in occasione dell'organizzazione di fiere, mercati, manifestazioni culturali, ha più volte concesso ai volontari del centro di effettuare delle iniziative di informazione e di solidarietà.

7. Il sostegno d'organi istituzionali, tra essi: il Consiglio della Regione Campania, che ha dimostrato un vivo interessamento alla causa del C.A.I.L.G., patrocinando più volte le iniziative indette dal centro e, precisamente :
La campagna di informazione e solidarietà denominata: "Gli Angeli della Solidarietà" svoltasi in occazione delle festività natalizie, nelle annate consecutive del 2001, del 2002 e del 2003 nelle maggiori piazze della città di Napoli e delle altre province campane
La campagna di sensibilizzazione in occasione della ricorrenza pasquale nell'anno 2002.
Il contributo dei Diritti di Centri Commerciali, tra cui:


-
Il Centro Commerciale Cavese (Sa),
- Il Despar (Sa),
i cui responsabili hanno permesso ai volontari di espletare la Campagna Natalizia di sensibilizzazione nell'anno 2001 all'interno delle predette strutture.
8. La raccolta fondi;
9. Le entrate provenienti dalle iniziative di solidarietà realizzate grazie alla collaborazione delle circoscrizioni territoriali comunali, regionali ed interregionali in occasione di Feste Patronali, sagre, fiere, mercati, mostre, eventi ludico-folcloristiche.

Tra gli ultimi citati, di grande impatto sociale si è rilevata l'esperienza vissuta da alcuni operatori del C.A.I.L.G in cui occasione del "Carnevale di Putignano" (Ba) la cui Fondazione, nel febbraio del 2002, ha permesso loro di realizzare, in concomitanza con gli spettacoli carnevaleschi, alcune giornate (rispettivamente del 3,10,11,12) volta all'informazione e alla solidarietà in favore del potenziamento dei mezzi organizzativi del centro.

In fine, ma non meno importante le

8. Le libere offerte di privati.